Assicurazioni mediche. Manzato (Ania): “Il sistema sta scoppiando. Serve nuova legge su responsabilità professionale”

“Il rapporto tra premi assicurativi e risarcimenti è ormai sfalzato. Incassiamo 100 e paghiamo tra 152 e 179 a seconda che sia assicurato il medico o la struttura. Di questo passo non potremo più gestire il settore”. Intervista al responsabile dell’Ania per le polizze di responsabilità professionale sanitaria.

31 LUG – Rivisitazione del concetto di responsabilità professionale dei medici e fissazione di criteri oggettivi e omogenei per la quantificazione dei risarcimenti. Sono queste per Roberto Manzato, Direttore vita e danni non auto di Ania (l’Associazione nazionale imprese assicuratrici) alcune delle soluzioni che consentirebbero di mettere un freno al fenomeno della mal practice e di arrivare, grazie alla ridefinizione del rischio professionale, a un abbassamento del costo delle polizze.
Continua a leggere Assicurazioni mediche. Manzato (Ania): “Il sistema sta scoppiando. Serve nuova legge su responsabilità professionale”

Perugia. Nas scoprono “falsa” scuola per operatori socio sanitari

La gestivano tre società del centro Italia. La promessa era di un titolo professionale accreditato dalla regione Umbria. In realtà non c’era alcun riconoscimento. Tre persone denunciate. Gli sudenti truffati avevano già versato 140 mila euro. 

09 AGO – I Carabinieri dei NAS di Perugia hanno scoperto l’esistenza di una falsa scuola per Operatore socio sanitario (OSS), con sede didattica nella provincia di Perugia.

Continua a leggere Perugia. Nas scoprono “falsa” scuola per operatori socio sanitari

Massofisioterapisti. Campania, circolare chiarisce: “Può operare nel privato convenzionato”

Dopo la Sicilia, anche la Campania emana una circolare per chiarire che i titoli del massofisioterapista, pur non essendo equipollenti alla laurea in fisioterapia, se conseguiti nell’ambito di corsi regolarmente autorizzati dalla regione abilitano all’esercizio della professione.

17 LUG – “Si aprono spiragli positivi per i massofisioterapisti campani”. Così il Simmas (Sindacato italiano masso fisioterapisti e massaggiatori sportivi) annuncia la circolare emanata il 26 giugno dal sub-commissario alla Sanità della Campania, Mario Morlacco, per chiarire la posizione giuridica del massofisioterapista.
Continua a leggere Massofisioterapisti. Campania, circolare chiarisce: “Può operare nel privato convenzionato”

TAR Campania, 21 Maggio 2012

R E P U B B L I C A I T A L I A N A

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

Il Tribunale Amministrativo Regionale della Campania

(Sezione Prima)

ha pronunciato la presente

SENTENZA

sul ricorso numero di registro generale 58 del 2012, proposto da: S.I.M.M.A.S. – Sindacato Italiano Massofisioterapisti e Massaggiatori Sportivi, Antonio Buono, Antonio Cirillo, Giuseppe De Rosa, Istituto Enrico Fermi S.r.l., rappresentati e difesi dall’avv. Alfredo Contieri, con domicilio eletto in Napoli, via R. De Cesare, n. 7;

contro

Commissario Ad Acta per la Prosecuzione del Piano di rientro del Settore Sanitario, rappresentato e difeso dall’Avvocatura di Stato, domiciliata per legge in Napoli, via Diaz, 11;

Continua a leggere TAR Campania, 21 Maggio 2012

Riordino delle professioni sanitarie

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI del 26 luglio 2011 19/06/12 17:33

http://www.normativasanitaria.it/jsp/dettaglio.jsp?id=39556

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 26 luglio 2011

Atto completo

Criteri e modalita’ per il riconoscimento dell’equivalenza ai diplomi universitari dell’area sanitaria dei titoli del pregresso ordinamento, in attuazione dell’articolo 4, comma 2, della legge 26 febbraio 1999, n. 42. (11A10956) (G.U. Serie Generale n. 191 del 18 agosto 2011)

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Visto l’articolo 6 del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502 e successive modificazioni;

Vista la legge 26 febbraio 1999, n. 42, recante disposizioni in materia di professioni sanitarie e, in particolare, il comma 2 dell’articolo 4, Continua a leggere Riordino delle professioni sanitarie

Censis: Italiani soddisfatti dei servizi sanitari. Meglio il privato che il pubblico e giudizi ottimi per farmacie e Mmg

Italiani più soddisfatti del privato che del pubblico

In vetta alla graduatoria di gradimento le farmacie

16 APR – Gli italiani danno le pagelle ai servizi sanitari e il quadro che ne emerge è soddisfacente anche se con una lieve predominanza del privato sul pubblico. In vetta alla graduatoria di gradimento ci sono le farmacie, i cui servizi erogati risultano di buona qualità per il 62% degli italiani, sufficienti per il 35% e mediocri o scarsi solo per il 2%. Medaglia d’argento di questa indagine ‘Aspettative e soddisfazioni dei cittadini rispetto alla salute e alla sanità’ del Censis, presentata oggi al Ministero della Salute, se la sono aggiudicata Continua a leggere Censis: Italiani soddisfatti dei servizi sanitari. Meglio il privato che il pubblico e giudizi ottimi per farmacie e Mmg

info@fabriziomosca.net; +393351022952